Una nuova epoca per il sumo, Asashoryu si ritira!

Il pannello commemorativo dell'ultimo campionato vinto da Asashoryu
Il pannello commemorativo dell'ultimo campionato vinto da Asashoryu


Asashoryu Akinori (al secolo Dolgorsürengiin Dagvadorj, nato a Ulan bator il 27 settembre 1980), il 68° yokozuna e il 1° yokozuna mongolo, ha annunciato il suo ritiro in seguito allo scandalo scaturito dai presunti maltrattamenti ad un avventore di un locale dove lo yokozuna stava festeggiando la sua vittoria nel campionato di inizio anno.
In un primo tempo, a seguito dell'intervento della polizia e delle dichiarazioni del gestore del locale, Asashoryu aveva dichiarato di aver picchiato il suo manager a causa del troppo alcool bevuto durante la festa. L'apparizione dell'avventore, che ha dichiarato di essere stato portato in macchina dal lottatore e picchiato di fronte all'autista, ha costretto a una revisione della versione rilasciata in un primo momento. La vicenda si è chiusa con un patteggiamento tra le parti e con il licenziamento del manager.
Ma le polemiche non si sono arrestate. L'Associazione Nazionale Sumo, da sempre molto severa e in particolare con il turbolento Asashoryu, stava discutendo sulle misure da prendere in questo caso. Asashoryu ha anticipato e stupito tutti tenendo una conferenza stampa e annunciando il suo ritiro.
A parte i lati ancora poco chiari della vicenda (perchè le bugie? E che senso aveva patteggiare dopo aver scatenato un putiferio? Perchè l'autista ha dichiarato di non aver visto violenza ma solo un'accesa conversazione?) resta il fatto che dal prossimo campionato il sumo avrà un nuovo volto e comincerà finalmente la tanto annunciata era di Hakuho, l'altro yokozuna pure lui mongolo, o forse sarà l'inizio dell'ascesa dell'arrembante estone Balto. Resta l'amarezza per la perdita di un lottatore che tanto ha dato a questo sport e che è sempre stato supportato dal suo pubblico, un lottatore che ha saputo scalare rapidamente i ranghi del sumo e che ha vinto tantissimo anche quando, iniziata la naturale parabola discendente della carriera di un lottatore, negli ultimi anni faticava a vincere con quella naturalità che tutti temevano e rispettavano, e che sicuramente meritava un'uscita di scena degna del suo nome.

La cerimonia d'ingresso sul dohyo di Asashoriu al campionato di gennaio di quest'anno
La cerimonia d'ingresso sul dohyo di Asashoriu al campionato di gennaio di quest'anno

Read Users' Comments (1)commenti

1 Response to "Una nuova epoca per il sumo, Asashoryu si ritira!"

  1. noraneko, on 20 febbraio 2010 01:23 said:

    resto affezionata a wolf/chiyonofuji mitsugu,
    avendo avuto l'occasione di incontrarlo come in passato ho avuto l'occasione di imbattermi con altri lottatori, i "nuovi" non li conosco, ma questa storia al di fuori delle modalità mi rattrista